SOCIETA' CIVILE
  • Register

Girl-with-a-Balloon-by-BanksySiamo specializzati nella valutazione di impatto delle politiche sociali.

Ci rivolgiamo a tutte quelle organizzazione NO-PROFIT che quotidianamente si cimentano con l'erogazione di servizi a supporto del welfare sociale.

Valutare vuol dire individuare i nessi di causalità tra i progetti implementati e i risultati e gli impatti (previsti e osservati), fornendo un giudizio di merito:
• sulla efficacia, i risultati che erano stati previsti sono stati raggiunti?
• sull’efficienza, le risorse utilizzate per raggiungerli, finanziarie e umane, potevano essere gestite meglio,
• sull’utilità, ciò che è stato raggiunto è rimasto nel tempo un fabbisogno prioritario di intervento, oppure la sua rilevanza si è andata esaurendo nel tempo?
• sull’equità, i risultati raggiunti hanno creato degli effetti distorsivi su altri soggetti comunque destinatari della politica? 

Lo sviluppo di metodi rigorosi e sistematici di misurazione dell’impatto dei progetti sociali sulle comunità o sui gruppi target di riferimento è sempre più uno strumento richiesto per dimostrare che il denaro investito da chi opera nel sociale genera consistenti risparmi e reddito (facciamo riferimento, ad esempio, anche al Social Return on Investments - SROI). 

La definizione di uno standard può essere controproducente nella valutazione dell’impatto sociale, perché «in un settore caratterizzato da un’ampia varietà nella natura e finalità delle attività ,[..] occorre un compromesso tra l’esigenza di ottenere una comparabilità tra attività mediante indicatori comuni e l’esigenza di impiegare indicatori utili e pertinenti per la gestione dell’impresa sociale; un aumento (artificiale) della comparabilità può comportare una perdita di pertinenza».

In Centrale questa attività sono gestite dall'officina NO PROFITContatta l'OFFICINA

(Foto: Murales Bansky)

Questo sito utilizza cookies tecnici e "di profilazione". Sì, è pessimo italiano, ma non dipende da noialtri. Alcuni cookies ci permettono di avere statistiche sulle visite, su cosa viene letto, su quali link vengono usati. Altri ci consentono di usare servizi di terzi, come quando incorporiamo audio e video, o diamo la possibilità di condividere un articolo sui social media. Se ti va bene, puoi accettare i cookies cliccando sul bottone o, semplicemente, continuando a navigare. Se invece non ti va bene, ti vedremo allontanarti nel tramonto, e sarà comunque una gran bella scena. (credits wumingfoundation)